Federico Michel grande ritorno a Capoterra

Federico Michel grande ritorno a Capoterra

Federico Michel grande ritorno a Capoterra.

Federico Michel, mediano di mischia classe 1990 ha scelto Capoterra (per lui si tratta di un gradito ritorno), per cominciare una nuova avventura nel campionato di serie B maschile.

180 centimetri di altezza per circa 82 kg di peso, Michel prima di rientrare a Capoterra dove sarà allenato dal connazionale Lisandro Villagra, lo scorso anno ha giocato tra le fila del Piacenza. Per lui un curriculum di tutto rispetto tra Top ten e serie B (Noceto, Palermo, i Crociati, l’Aquila e Perugia). E poi il rientro alla corte del presidente Carlo Baire.

Preparazione iniziata da diverse settimane, l’Amatori Capoterra, lavora per arrivare in piena forma all’appuntamento con la prima giornata di campionato: il 14 ottobre in casa contro il Lumezzane.

Chiediamo a Federico Michel: che gruppo è quello di quest’anno?

“Un gruppo davvero fantastico, soprattutto una squadra prevalentemente giovane che ha tanta voglia di fare, di lottare e di conquistare tanti punti durante il prossimo campionato di serie B”.

Ad un mese abbondante dall’inizio della preparazione la fatica è tanta?

“Si suda tantissimo, ma del resto quando si inizia a lavorare e preparare la nuova stagione la fatica è davvero tanta, ma c’è anche la consapevolezza che il tutto è finalizzato al raggiungimento dell’obbiettivo. Poi sono davvero contento per il lavoro che viene fatto sul campo grazie anche alle indicazioni del nuovo preparatore atletico Ciprietti, un vero professionista”.

Obbiettivo?

“Beh! Certamente quello di fare bene e, soprattutto migliorare la posizione di classifica ottenuta la scorsa stagione e far crescere i giovani del vivaio: un gruppo davvero interessante che non si risparmia”.

Come vedi il campionato di seri B 2018/19?

“La serie B, lo sappiamo è un campionato davvero difficile con squadre molto tecniche e determinate. Lotteremo su campi davvero difficili, tra fango e freddo, ma sono fiducioso. L’Amatori Capoterra è un gruppo compatto che farà bene, su ogni campo e in ogni situazione”.

I playoff sono alla vostra portata?

“Mai porsi dei limiti. Sarà il campo come sempre a decidere il nostro futuro”.

Come si trova Federico Michel in questa nuovo gruppo?

“Mi sento bene sotto ogni punto di vista, soprattutto fisicamente, e sono anche molto motivato con dentro tanta voglia di fare bene”.

Positivo anche il pensiero di Carlo Baire, Presidente dell’Amatori Rugby Capoterra.

Presidente Baire, quello di Federico Michel è un ritorno davvero gradito?

“Un importantissimo giocatore che recuperiamo dopo una stagione disputata in parte con il Piacenza. Sono davvero curioso di vederlo all’opera sotto lo sguardo attento di un tecnico determinato e preparato come Lisandro Villagra. Sono certo che Federico farà un buon campionato e si renderà utile ai fini della gestione del gioco. Un ragazzo che si è ambientato benissimo nella nostra isola, ora diventata la sua casa”.

Un giocatore che a Capoterra si trova benissimo?

“Sicuramente. Ha ritrovato tanti amici e ci tiene molto a fare bene perché è cosciente del fatto che le due stagioni disputate con la maglia dell’Amatori, non sono state esaltanti. Non ha reso secondo le aspettative, credo a causa di precarie condizioni di fisiche e perché è stato schierato troppe volte fuori ruolo, a causa di preparazione e scelte inadeguate”.

IL CURRICULUM DI FEDERICO MICHEL

  • Liceo Militar (fino under 15)
  • Alessandria (under 17)
  • Noceto(under 20 top ten)
  • Palermo (serie B)
  • Crociati (top ten)
  • L’Aquila rugby (serie A)
  • Perugia (serie A)
  • Amatori Rugby Capoterra (serie B)
  • Piacenza Rugby (serie B)
  • Amatori Rugby Capoterra (serie B)

Serie B, il calendario del campionato 2018/2019

Ufficio Stampa
Amatori Rugby Capoterra