Sconfitta con la vice capolista Lecco

Sconfitta con la vice capolista Lecco

Sconfitta con la vice capolista Lecco.

Ancora un passo falso per l’Amatori Rugby Capoterra che, nella decima giornata, al cospetto del Rugby Lecco, vice capolista del girone 1 della serie B, si è dovuto arrendere, davanti al pubblico di casa per 24-10.

Il Capoterra, come sempre ha provato a mettere i bastoni fra le ruote dei rodati ingranaggi lombardi, ma purtroppo si è scontrata contro una formazione dotata sia sotto l’aspetto fisico, ma soprattutto ben messa in campo dal tecnico Locatelli.

Eppure, il bilancio finale poteva essere certo migliore per gli isolani che, hanno affrontato a viso aperto gli avversari, ma hanno, in due occasioni, giocato in inferiorità numerica (13 contro 15) e questo ovviamente ha pregiudicato il lavoro in campo della squadra.

Ragazzi che hanno lottato, spinto, creato gioco, spaventando il XV avversario. Peccato che i punti non siano arrivati. Anche stavolta, come è avvenuto in precedenti gare di campionato, sarebbero stati davvero meritati.

IL MATCH

Il match, a dire il vero, vede subito protagonista la squadra di casa che, dopo pochi minuti riesce, grazie ad una punizione magistralmente realizzata da Carlo Stara, a trovare la via dei pali.

Sul 3-0 per l’Amatori, la compagine ospite trova subito modo di reagire sfruttando nel migliore dei modi qualche sbavatura della retroguardia di casa per riuscire a piazzare l’ovale dietro la linea di fondo. Meta e trasformazione che valgono i primi 7 punti della serata per Lecco.

Il tecnico argentino chiede al gruppo maggiore attenzione. Marcello Garau e compagni fanno di tutto per bloccare le incursioni ospiti, ma al 18’ devono capitolare per la seconda volta. Ancora una meta, ancora una trasformazione e punteggio che si porta sul 14-3 per il Rugby Lecco.

Sembra tutto facile per il XV avversario, (che gioca quasi venti minuti in superiorità numerica) ma non è così dal momento che nella seconda parte del primo tempo l’Amatori riesce a giocare alla pari, costruendo gioco e, soprattutto ragionando. Nel finale però deve ancora cedere alla terza meta di Lecco, (non arriva la trasformazione) che chiude il tempo sul 19-3.

Nella ripresa la sfida si fa ancor più equilibrata. Capoterra corre e difende, mentre dall’altra parte i lombardi, quasi intimoriti dal gioco spumeggiante dei padroni di casa, provano ad amministrare il vantaggio cercando soprattutto di trovare la possibilità di chiudere definitivamente la sfida.

Nel frattempo arriva la quarta meta (24-3), ma mentre Lecco cerca degli spiragli per pungere, l’Amatori riesce a trovare 7 punti (10-24) con una meta di Uccheddu e trasformazione di Stara che ridanno speranza al XV di casa.

Alejandro Eschoyez muove delle pedine dalla panchina, inserendo anche Giacomo Angioni, 41 anni all’esordio in serie B. Elemento che proviene dal campionato old e che, chiamato dal tecnico Eschoyez ha accettato di buon grado questa nuova sfida.

Sul 24 a 10 per Lecco, l’Amatori prova ancora una volta ad infastidire il XV avversario, sfiorando a più riprese la meta. Ma ancora una volta la sfortuna ci si mette di mezzo negando soddisfazioni maggiori alla squadra di casa alla fine costretta ad issare bandiera bianca.

Un gruppo che anche stavolta è uscito dal campo a testa alta e desideroso di affrontare con maggiore determinazione le prossime sfide: quelle che valgono la salvezza.

“A discapito del punteggio finale -dice il presidente dell’Amatori Rugby Capoterra Carmine Casu – anche oggi la squadra non ha certo demeritato.

Ha costruito e giocato a visto aperto al cospetto della vice capolista che oggi non è sembrata insuperabile.

Certo, non era questa la gara da vincere per conquistare punti salvezza, ma se alla fine fossero arrivati, sarebbero stati davvero guadagnati e meritati.

Nonostante la sfortuna e le sconfitte di queste ultime giornate, sono davvero soddisfatto del lavoro fatto dal tecnico e dall’impegno profuso in campo e durante la settimana dai ragazzi.

Un gruppo che matura giorno dopo giorno e, sono convito, riuscirà a uscire fuori da questa situazione”.

LE FORMAZIONI IN CAMPO

AMATORI RUGBY CAPOTERRA: Uccheddu, Ganga, Geraci, Peddio, Lupi, Greco, M. Eschoyez, Thioye, Ambus, Farias, Smeraldo, M. Garau, Celembrini, Murgia, Stara. Allenatore: A. Eschoyez. A disposizione: Carrone, N. Garau, T. Eschoyez, Loddo, Angioni, Cojana, Cidda.

RUGBY LECCO: Ziliotto, Turati, Shalby, Valentini, Biffi, Colombo, Fumagalli, Locatelli, Rossi, Zappa, Gerosa, Rusconi, Mauri, Alippi, Cavallo. Allenatore: G. Locatelli. A disposizione: Vacirca, Mastrogiorgio, Butskhrikidze, Catania, Frigerio, Pellegrino, Sala.

Arbitro: Jacopo Fioravanti di Roma.

La scheda del match Rugby Capoterra vs Lecco

Ufficio Stampa
Amatori Rugby Capoterra