Cus Milano vs Rugby Capoterra

Cus Milano vs Rugby Capoterra

Cus Milano vs Rugby Capoterra.

Avversario più ostico non poteva capitare all’Amatori Capoterra che alla ripresa del campionato di serie B di rugby domani, al “Giuriati” di Milano, con inizio alle 14:30, affronta il Cus Milano Rugby attuale capolista imbattuta del torneo.

Un Capoterra che raggiungerà il capoluogo lombardo con l’intento di vendere cara la pelle. Del resto le ultime gare di campionato, pur avendo come epilogo la sconfitta, hanno regalato al torneo una formazione capace di lottare, ma soprattutto creare gioco e occasioni che, talvolta complice anche la dea bendata che ha guardato altrove, non si sono concretizzate in punti o vittorie.

I numeri sono tutti a favore della capolista, come era ovvio, che si presenta a questa sfida contro il Capoterra con 28 punti in classifica conquistati in sei gare.

Filotto pieno senza sconfitte. In tutto 22 punti in più della squadra di Eschoyez che di punti ne ha ottenuto solo 6.

Troppo poco per un gruppo a cui non manca certa l’impegno e la determinazione sia sul campo, ma soprattutto in settimana quando, al comunale di via Trento a Capoterra si preparano le gare di campionato.

Ne è consapevole il capitano del sodalizio isolano Marcello Garau che presenta la gara di domani:

“Sicuramente ci attende una trasferta proibitiva – ammette capitan Garau – in casa di una squadra che esprime un bel gioco, ma soprattutto ha una bella rosa. Un gruppo molto fisico e tecnico e non per niente comandano meritatamente la classifica del girone 1”.

Domani non solo affronterete la prima della classe ma dovrete fare i conti anche con il meteo.

“Corretto. Purtroppo le temperature non ci aiuteranno di certo. Non dovrebbe piovere anche se il campo potrebbe essere molle, ma le temperature nel primo pomeriggio si aggirano attorno a 6/8 gradi, quindi dovremo combattere anche con il freddo”.

E l’Amatori come ha preparato la sfida?

“Beh, ovviamente non siamo rimasti a guardare. In queste due settimane, complice anche la sosta, abbiamo lavorato su tutti i fronti, ma soprattutto abbiamo cercato di perfezionare la parte atletica e quella mentale. Sarà poi il campo a dare il verdetto finale… come sempre”.

Come affronterete Milano?

“Con la mentalità di un gruppo che scenderà in campo non per fare la squadra materasso ma per lottare. Abbiamo in corpo tanta voglia di riscatto. Sappiamo che questa non sarà la trasferta ideale per riprendere a correre, ma noi ci proveremo comunque”.

Condivide l’analisi del capitano Marcello Garau anche l’allenatore dell’Amatori Rugby Capoterra Alejandro Eschoyez che, comunque è fiducioso del gruppo e sull’esito del match di domani.

“Nel rugby non ci sono gare proibitive e quella di domani ancor di più, dove si vede se la squadra ha vinto o perso, per ciò che mette in campo. Per quello chiedo sempre alla squadra di dare il massimo, anche e soprattutto per la gara di domani.

Noi andiamo a Milano con tutto il nostro orgoglio e con la consapevolezza di essere una squadra in crescita. Sarà indubbiamente una bella sfida, del resto giocare con i migliori della classe fa sempre piacere. Un modo per conoscerci sempre più e soprattutto capire a che punto siamo con la nostra crescita. Andiamo a fare la nostra partita e dare il massimo”.

La gara tra il Cus Milano e l’Amatori Capoterra sarà arbitrata dal signor Jacopo Stephanu Erasmus (TV).

La scheda del match Cus Milano vs Rugby Capoterra

Ufficio Stampa
Amatori Rugby Capoterra