Rugby Capoterra vs Piacenza

Rugby Capoterra vs Piacenza

Rugby Capoterra vs Piacenza.

Si gioca in casa con la speranza che il campo amico porti finalmente punti e vittoria all’Amatori Rugby Capoterra attesa, domani alle 14:30, dalla sfida del comunale di via Trento contro Piacenza Rugby.

Le tre sconfitte di fila (Sondrio, Monferrato e Franciacorta) hanno lasciato indubbiamente il segno nel gruppo allenato da Alejandro Eschoyez, ma non lo hanno certo demotivato dal momento che il campionato è lungo e i margini di miglioramento in una squadra giovane come il Capoterra ci sono tutti.

Occorre certamente avere pazienza e lavorare con impegno e tanta concentrazione e quanto prima i punti e i risultati arriveranno.

Ne è consapevole la società, lo staff tecnico e gli stessi giocatori dell’Amatori che, anche questa settimana, ma come del resto dall’inizio della stagione, hanno preparato sul campo schemi e tattiche in vista della sfida di domani con il Piacenza.

Il cammino stagionale della formazione emiliana e praticamente simile a quello dell’Amatori che arriva alla gara della sesta di andata dopo aver subito tre sconfitte di fila: l’ultima in casa contro il Tutto Cialde Rugby Lecco.

“Si vola in sardegna per una partita importante dove i biancorossi devono cercare il riscatto dopo le ultime 3 sconfitte” questo quanto appare sul profilo Facebook del Piacenza che vuole “sbancare” il comunale per cercare di risalire la classifica.

La vittoria è, ovviamente, lo stesso obbiettivo che vuole centrare l’Amatori Capoterra. I presupposti per fare bene ci sono tutti. Lo ammette anche il capitano del Capoterra Marcello Garau:

“Nonostante il cammino delle ultime settimane non ci abbia favorito, la squadra è molto unita e consapevole del grande potenziale che c’è all’interno del gruppo. Così come detto più volte dal nostro coach, c’è solo bisogno di tempo e i risultati arriveranno”.

Squadra compatta e desiderosa di ritrovare serenità e punti?

“Certamente. In questo caso parliamo di un gruppo giovane, determinato che cresce partita dopo partita. Lo si è visto anche nelle sfortunate gare con Sondrio e Monferrato e in particolare, domenica scorsa contro Franciacorta, dove abbiamo sviluppato tantissimo gioco non riuscendo però a finalizzare. Ecco ci manca quello step in più, ovvero quello che consente di chiudere le azioni e andare in meta”.

Domani arriva Piacenza che squadra affronterete?

“Si tratta, indubbiamente di formazione esperta ma che, come noi, attraversa un brutto momento. Noi scenderemo in campo determinati per portare a casa il risultato, magari esprimendo anche del bel gioco. Ma la vittoria è d’obbligo”.

La scheda del match Rugby Capoterra vs Piacenza

Ufficio Stampa
Amatori Rugby Capoterra