Capoterra ferma Bergamo 29 – 28

Capoterra ferma Bergamo 29 - 28

Capoterra ferma Bergamo 29 – 28.

L’Amatori Rugby Capoterra si congeda dal proprio pubblico (domenica prossima si gioca in trasferta l’ultima giornata del campionato di serie B) con una vittoria ottenuta, ieri pomeriggio a spese del Bergamo fermato al comunale di via Trento con il punteggio di 29-28.

Una sfida condizionata dal maestrale ma anche una gara dai due volti. Nel primo tempo l’Amatori ha sofferto il gioco della formazione lombarda che ha concesso poco e soprattutto ha avuto la lucidità e la cattiveria agonistica giusta per chiudere in testa i primi 40’.

Poi nella ripresa è venuta fuori la determinazione della squadra di casa che ha lottato con il coltello fra i denti ribaltando il risultato andando in vantaggio e mantenendolo fino in fondo.

Il giusto premio sicuramente per una squadra, per un tecnico e per una società che, soprattutto nella seconda parte della stagione ha sofferto tantissimo, bersagliata dalla sfortuna e dai tanti infortuni che, in qualche modo hanno indebolito il gruppo, capace però nell’ultima fase del torneo di risollevarsi e chiudere in bellezza.

IL MATCH

Match che dopo qualche minuto di gioco vede la formazione ospite trovare su calcio di punizione in primi 3 punti della sfida (0-3). La reazione dei padroni di casa è immediata.

La squadra di Lisandro Villagra si spinge in avanti e pur tra mille difficoltà riesce, con Poloni e sgusciare tra le fitte maglie della difesa ospite e piazzare l’ovale tra i pali. La trasformazione porta la firma di Alessandro Baire (7-3).

Capoterra è in vantaggio, ma Bergamo, quinta della classe, vuole vendere cara la pelle e pur tra mille difficoltà riesce a rosicchiare punti su calcio piazzato.

Punizioni trasformate in due occasioni. Punizioni che permettono alla squadra lombarda di passare nuovamente in vantaggio: 7-9.

Coach Villagra chiede più attenzione soprattutto a centrocampo. Ma Bergamo non si ferma e prima del riposo piazza ancora 7 punti con meta e trasformazione. Al riposo il vantaggio è per la compagine ospite: 7-16.

Al rientro in campo i lombardi piazzano subito una nuova palla tra i pali (non trasformata) allungando il passo: 7-21.

A questo punto la squadra di casa, sospinta dal calore dei tifosi tenta il tutto per tutto. Si compatta in difesa e soprattutto ragiona. Dopo tanti sforzi arriva un meta tecnica (Palmisano) che consente a capitan Garau e compagni di ridurre le distanze (14-21).

Bergamo non si arrende e sfrutta qualche disattenzione dei padroni di casa per staccarsi (14-28) ma non riesce a mettere al tappeto la squadra di casa che, nella seconda parte del tempo cambia registro.

Ci pensano i fratelli Baire a riaprire prepotentemente la sfida trovando meta e punti che permettono all’Amatori di portarsi a -7 (21-28).

La gara è in dirittura d’arrivo e Bergamo appare in difficoltà. Capoterra capisce che è arrivato il momento di pigiare sull’acceleratore. Ci pensa Michel a trovare i 5 punti peccato che Ale Baire manchi l’appuntamento con la trasformazione (27-28). Questione di minuti.

Nelle battute finali della sfida, Bergamo commette fallo e sulla punizione Alessandro Baire non sbaglia e dal suo piede arriva la vittoria che consente all’Amatori di chiudere in bellezza l’ultima della stagione tra le mura di casa. Finisce 29-28 per Capoterra.

Al termine della sfida, davanti al pubblico amico Lorenzo Celembrini riceve un premio. A lui va l’edizione 2019 del “Premio Dave Smith”, un riconoscimento assegnato dalla società presieduto da Carlo Baire al giocatore, dell’Amatori che si è distinto maggiormente durante la stagione sportiva, sia dal punto di vista tecnico che dal suo impegno quotidiano nello studio, nel lavoro, nell’attaccamento alla maglia e in favore della società.

LE FORMAZIONI IN CAMPO

AMATORI RUGBY CAPOTERRA: Amin, N. Garau, Poloni, Tevdoradze, Ferrarese, Thioye, Lupi, Busser, Michel, A. Baire, Stara, G. Baire,. M. Garau, Ambus, Palmisano. Allenatore: Lisandro Villagra. A disposizione: Geraci, Ganga, Peddio, Greco, Celembrini, Loddo, Smeraldo.

RUGBY BERGAMO 1950: Brignoli, F. Gimondi, Plevani, Paleari, Farina, Gazzaniga, Spreafico, Baraggia, Milinkovic, Spilotros, Riggi, Rosa, Orlandi, Avino, Gaffuri. Allenatore: Ivano Bonacina. A disposizione: Tamagnini, G. Gimondi, Rota, Macaccaro, Moreno, Allas de Beni, Zambelli.

Arbitro: Matteo Bertocchi di Cagliari.

La scheda del match Rugby Capoterra vs Bergamo

Ufficio Stampa
Amatori Rugby Capoterra