Capoterra sconfitto dal Piacenza

Capoterra sconfitto dal Piacenza

Capoterra sconfitto dal Piacenza.

Sconfitta dal Piacenza e sorpassata in classifica dal Tutto Cialde Lecco. Tutto in un pomeriggio di fine aprile, negativo indubbiamente per l’Amatori Rugby Capoterra.

Una giornata iniziata con il passo falso esterno subito ad opera del Piacenza Rugby che si è imposto per 36-7 e proseguita poi con la vittoria interna di Lecco ottenuta a spese dell’Union Rugby Milano sconfitto per 58-19.

Un successo che consente alla compagine lombarda di piazzarsi al sesto posto in classifica, sorpassando l’Amatori che, dopo la sconfitta odierna scivola al settimo posto.

Certo la gara di oggi contro la compagine emiliana era, senza ombra di dubbio, molto difficile per il Capoterra opposto alla quarta forza del campionato.

E in effetti, il prato erboso del Beltrametti di Piacenza ha dato ragione alla squadra di casa che, fin dalle prime battute di gioco non ha lasciato scampo al XV allenato da Lisandro Villagra, che comunque ci ha provato, ma stavolta la fortuna ha voltato la faccia agli isolani.

IL MATCH

Che la giornata sarebbe stata negativa lo si è capito subito, quando dopo pochi minuti di gioco, con il Capoterra riversato in avanti il signor Buso di Treviso fischia una punizione a favore di Carlo Stara e compagni.

L’occasione per passare subito in testa e chissà… Invece l’ovale accarezza il palo. Domina il Capoterra nella fase iniziale del match.

Subito dopo ancora una punizione e ancora un errore da parte dell’Amatori. Sono almeno 10’ di supremazia da parte della squadra di Villagra che al 12’ subisce la prima meta da parte della formazione di casa che si porta sul 7-0 (trasformata).

Piacenza ci crede mentre l’Amatori appare un tantino confuso. Ne approfitta la compagine emiliana per trovare prima tre punti su calcio piazzato e subito dopo altri cinque. La meta arriva, ma non la trasformazione (15-0).

La situazione si fa pesante. Coach Villagra cerca di caricare il gruppo, ma dall’altra parte gli emiliani sono implacabili.

La difesa isolana concede qualche spazio di troppo e per il Piacenza, prima del 40’, è uno scherzo bucare la retroguardia ospite e depositare l’ovale dietro i pali.

Grazie anche alla trasformazione le due squadre vanno al riposo sul punteggio di 22-0 per il Piacenza Rugby.

Poloni rimane negli spogliatoi, per lui un problema al bicipite sinistro, al suo posto Ciprietti.

Si riprende e dopo pochi minuti arriva una meta di moul per Thioye (trasformata da Alessandro Baire).

Capoterra appare più determinato, ma l’entusiasmo è subito smorzato dalla reazione da parte del Piacenza che nel giro di pochi minuti ritrova la via dei pali (29-7).

Villagra, a questo punto prova a modificare l’assetto della squadra in campo effettuando diverse sostituzioni (Ganga, Busser, Smeraldo, Marcello Garau), ma la mossa del tecnico argentino non da i risultati sperati.

Piacenza non molla ma soprattutto non si distrae e nel finale trova altri sette punti. Quello che condannano definitivamente l’Amatori ad una nuova sconfitta (36-7).

LE FORMAZIONI IN CAMPO

RUGBY PIACENZA: Baccalini, Cocchiaro, Battini, Casali, M. Toscani, Marazzi, Tribastone, N. Toscani, Begni, Nosotti, Forte, Zampedri, Azzali, Grandi. Allenatore: Berzieri. A disposizione: Alberti, Canderle, Rossi, Girometti, Robuschi, Castruccio, Trabacchi.

AMATORI RUGBY CAPOTERRA: Amin, N. Garau, Poloni, Tevdoradze, Ferrarese, Thioye, Greco, Lupi, Michel, A. Baire, Stara, GM. Baire, Loddo, Celembrini, Palmisano. Allenatore: Villagra. A disposizione: Ganga, Ciprietti, Sainas, Busser, Ambus, M. Garau, Smeraldo.

Arbitro: Marco Buso di Treviso.

La scheda del match Piacenza vs Rugby Capoterra

Ufficio Stampa
Amatori Rugby Capoterra