Rugby Capoterra vs Monferrato

Rugby Capoterra vs Monferrato

Rugby Capoterra vs Monferrato.

Si chiude il girone di andata del campionato di serie B maschile di rugby con l’Amatori Capoterra che ospita, al comunale di via Trento il Monferrato, nell’anticipo di domani pomeriggio alle 14:30.

C’è da rimettersi in corsa verso le zone alte della graduatoria ma, soprattutto c’è da dimenticare (sul campo) la gara della scorsa settimana e la sconfitta subita dal XV di Lisandro Villagra ad opera del Rugby Bergamo (39-12).

Un passo falso inaspettato che, in qualche modo è stato mal digerito dall’Amatori, pronta al riscatto.

Contro il Monferrato ci vorrà la gara perfetta per poter riuscire a conquistare la posta in palio. La formazione piemontese occupa la terza piazza della graduatoria con 38 punti all’attivo (frutto di 8 vittorie e 2 sole sconfitte).

Sono solo 9 punti in più del Capoterra che, finora ha racimolato 29 punti con 6 vittorie e 3 sconfitte, ma con una gara in meno giocata: quella in casa contro il Lumezzane non disputata all’esordio di campionato per via del maltempo (match che verrà giocato il 24 febbraio).

Quindi ci si attende una grande prova da parte di capitan Garau e compagni per poter ben figurare davanti al pubblico di casa e soprattutto per riprendere a correre in graduatoria. Vittoria che vuole la squadra, la società, ma in particolare il tecnico argentino del Capoterra Lisandro Villagra.

“Domani bisogna vincere a tutti i costi. Occorre soprattutto cambiare la nostra mentalità”.

Cioè?

“Beh, dobbiamo pensare a ciò che siamo e, in particolare dove vogliamo andare” spiega Villagra. “Giochiamo e vinciamo facendo grandi gare in casa contro chiunque, ma quando si tratta di calpestare il campo dei nostri avversari in trasferta, ci nascondiamo e soprattutto non mettiamo in pratica tutto quello che di buono abbiamo fatto in settimana durante le sessioni in palestra e al campo”.

È problema mentale o fisico?

“Siamo una bella squadra e lo abbiamo dimostrato in tante occasioni, soprattutto durante la prima fase della stagione. Il problema credo sia mentale. Occorre cambiare ritmo. Spero che i ragazzi capiscano e nello stesso tempo io sia bravo a trasmettere loro questa mia positività”.

Del resto il cammino è solo a metà.

“Certo” conclude il coach argentino del Capoterra Lisandro Villagra. “Il campionato è ancora lungo e c’è davvero tanto da fare. Tutto può ancora accadere. Sta a noi cercare di cambiare il ritmo e la mentalità per poter riuscire ad andare molto lontano”.

Sul fronte infortuni e infermeria la situazione sembra in miglioramento.

“Finalmente Poloni potrà essere regolarmente in campo” dice il presidente dell’Amatori Capoterra Carlo Baire. “Qualche dubbio per Michel, Stara e Ferrarese ancora acciaccati ma credo che possano scendere regolarmente in campo. Il tecnico Villagra dovrebbe anche recuperare Sainas, Peddio e Bousmina almeno per dare una mano alla panchina in caso di necessità”.

Poi l’annuncio di un nuovo innesto.

“Farà il suo esordio in casa il nuovo pilone Marco Micheletti che per i mesi di gennaio e febbraio darà una mano al gruppo, per sopperire alla partenza di Guariglia”.

Per il resto?

“Beh, mi aspetto una partita durissima giocata da parte della squadra con il coltello tra i denti. Domani più che mai contro Monferrato occorre mettere in campo l’aggressività, la tenacia, la durezza, ma soprattutto la giusta attenzione: praticamente ciò che è nel DNA dell’Amatori Rugby Capoterra. Questo è quanto ho detto e dirò domani ai ragazzi ricordando soprattutto la partita di domenica a Bergamo”.

La scheda del match Rugby Capoterra vs Monferrato

Ufficio Stampa
Amatori Rugby Capoterra