Rugby Capoterra vs Piacenza

Rugby Capoterra vs Piacenza

Rugby Capoterra vs Piacenza.

Ultimo turno di campionato dell’anno, ma soprattutto ultima fatica prima delle tanto sospirate vacanze per l’Amatori Rugby Capoterra atteso dalla sfida interna, valida per la nona giornata di andata del campionato di serie B.

Si gioca in anticipo, domani (sabato 15 dicembre, ore 14,30 al Comunale di via Trento) contro il Rugby Piacenza, per conquistare l’intera posta in palio, ma soprattutto per dimenticare al più presto la sconfitta della scorsa settimana sul campo del Rugby Varese (27-5 per i lombardi).

Capoterra nonostante il passo falso e con una sfida ancora da recuperare (Lumezzane) rimane al quinto posto della graduatoria e ha tutta l’intenzione di volerci rimanere e brindare al nuovo anno con un successo proprio contro la compagine emiliana che precede l’Amatori al quarto posto della classifica con 31 punti, 6 vittorie, una sconfitta e un pareggio.

Punti che la squadra avversaria vorrebbe incrementare dopo anche la bella prova fornita la scorsa settimana in casa contro Sondrio (46-5).

L’Amatori Capoterra vuole sfruttare il fattore campo e un pubblico che, specie nei momenti di difficoltà ha sempre dato una grossa mano d’aiuto alla compagine isolana. Quella di domenica contro Varese è stato solo un incidente di percorso.

Ne sono sicuramente consapevoli i ragazzi che in settimana hanno lavorato con intensità sul campo, per trovare la giusta concentrazione e ne è convito lo stesso tecnico argentino del Capoterra Lisandro Villagra che comunque vuole ritornare sul match di Varese:

“Una sconfitta che si poteva evitare tranquillamente” ammette il coach dell’Amatori, “se solo avessimo fatto tutto ciò che si era preparato in settimane durante gli allenamenti. Purtroppo lavoriamo per fare un certo tipo di gioco, ma in partita facciamo tutt’altro. Ora le chance sono davvero finite. Siamo proprio alla fine, o vogliamo veramente cambiare o, altrimenti ci dovremo accontentare del 5-6 posto”.

Sarebbe un campionato anonimo.

“Siamo una buona squadra. L’ho detto all’inizio della stagione e lo confermo anche ora, ma è giunto il momento di cambiare la mentalità. Questa settimana dobbiamo dare al Capoterra una identità di gioco. Sabato contro Piacenza occorre dare una bella risposta e vincere al cospetto di una squadra che ha le carte in regola per puntare direttamente alla promozione”.

Anche il presidente dell’Amatori Capoterra Carlo Baire sembra non aver digerito nel migliore dei modi la sconfitta di sabato scorso contro Varese.

“Analizzando a freddo quanto visto sabato scorso a Varese credo che l’errore più grave che abbiamo commesso sia quello di non aver avuto la freddezza, nei primi 35’ di match e in almeno tre occasioni, di andare in meta. Ovviamente una volta passata in vantaggio, la squadra di casa che, ribadisco, non è male e che, ne sono convinto, darà del filo da torcere a numerose altra squadre, si è caricata a mille facendo leva anche sulla nostra stanchezza per via del lungo viaggio e su qualche defezione soprattutto nel pacchetto di mischia, per punirci severamente”.

Per domani?

“Contiamo di recuperare qualcuno in mischia” conclude il presidente Baire. “Sono comunque certo che i ragazzi lotteranno con il coltello tra i denti per riprendere quello che abbiamo lasciato a Varese. Sarà una partita durissima non solo per noi, ma anche per i nostri avversari che dovranno sudare tantissimo se vorranno conquistare punti al comunale”.

La scheda del match Rugby Capoterra vs Piacenza

Ufficio Stampa
Amatori Rugby Capoterra