Capoterra travolge Sondrio

Capoterra travolge Sondrio

Capoterra travolge Sondrio.

Al comunale di Capoterra difficilmente si passa. A farne le spese stavolta il Sertori Sondrio, caduto, anzi travolto dall’Amatori di Lisandro Villagra con il punteggio di 61-17.

Altri cinque punti sono stati conquistati dal Capoterra che, dopo tre turni di campionato (deve ancora recuperare la gara interna contro il Lumezzane) naviga nelle zone medio-alte della graduatoria nel torneo di serie B maschile.

Contro la compagine lombarda praticamente è stata una gara a senso unico. Il Capoterra ha dominato in ogni parte del campo impedendo qualsiasi tipo di reazione alla formazione ospite. Bene la difesa, perfetto l’attacco ma il pacchetto di mischia ha dettato legge.

Il tecnico Villagra alla vigilia del match chiedeva più concentrazione ai ragazzi ed è stato accontentato anche se qualche errore anche questo pomeriggio, si poteva evitare.

IL MATCH

Qualche minuto, il tempo di riscaldare i muscoli e il Capoterra festeggia la prima meta della serata. La firma è di Federico Michel, è lui che deposita l’ovale dietro i pali dopo un’azione fulminea, mentre la trasformazione è affidata a Carlo Stara. (7-0).

La reazione dei lombardi è immediata. La formazione di Roberto Dal Toè prova ad avvicinarsi dopo 5’. Complice una punizione fischiata da Leonardo Masini contro la squadra di casa. La trasformazione del piazzato è affidata a Marco Schenatti, ma l’ovale non trova i pali.

Le due squadre si studiano a centrocampo, poi al 20’ guizzo del Capoterra e meta di Alessandro Baire con Stara che piazza e trasforma (14-0). La gara è corretta, ma al 24’ arriva un giallo fischiato nei confronti di Leandro Poloni. Una punizione che non scoraggia i padroni di casa: concentrati e determinati a portare a casa il successo.

Nel giro di 2’ ci pensa ancora uno scatenato Federico Michel ad allungare il passo e a trovare le mete che consentono all’Amatori di andare in fuga (Stara trasforma solo un piazzato). Sul 26-0 la squadra di casa rallenta il ritmo e Sondrio ne approfitta per riportasi sotto nel tentativo di accorciare.

Le iniziative dei lombardi sono premiate, al 36’, dalla meta del solito Schenatti (non trasforma). È l’ultima emozione del primo tempo che si chiude con l’Amatori Capoterra in testa con il punteggio di 26-5.

Il secondo tempo si apre con Capoterra e Michel ancora protagonisti. Sua la meta che consente (dopo la trasformazione di Stara) all’Amatori di portarsi sul 33-5. Sondrio fatica e ragiona poco, mentre dall’altra parte tutto diventa facile.

Al 56’ è la volta di Melegari a depositare in meta dando poi al solito Stara la possibilità di trasformare (40-5). A questo punto parte il valzer delle rotazioni da parte di Lisando Villagra. L’occasione per dare a Sondrio la possibilità di rimontare per rendere meno amara la sconfitta.

In tutto 9 mete a tre per Capoterra con man of the match andato a Federico Michel autore di quattro mete.

La mischia è andata bene mentre le touche sono ancora da registrare visto che l’Amatori ha perso troppi palloni.

È stato comunque un pomeriggio di festa e di bel rugby da parte della squadra di casa che ha rotto il ghiaccio in casa e ottenuto la seconda vittoria consecutiva.

LE FORMAZIONI IN CAMPO

AMATORI RUGBY CAPOTERRA: Guariglia, N. Garau, Poloni, Tevdoradze, Ferrarese, Thioye, Lupi, Busser, Michel, A. Baire, Stara, Palmisano, M. Garau, Celembrini, Melegari. Allenatore: Villagra. A disposizione: Burini, Ciprietti, Greco, Pinna, Ambus, Cadelano, Bousmina.

SONDRIO RUGBY: Di Clemente, Spandri, Mantelli, Moroni, Rossi, Giacobbi, Sole, Volontè, Antoniazzi, L. Schenatti, Formolli, M. Schenatti, Mazza, Bombardieri, Zampelli. Allenatore: Dal Toè. A disposizione: Ciapponi, Colombini, Clementi, Piccolo, Rastelli, Pettinato, Del Dosso.

Arbitro: Signor Leonardo Masini di Roma.

La scheda del match Rugby Capoterra vs Sondrio

Ufficio Stampa
Amatori Rugby Capoterra