Capoterra, vittoria nel ghiaccio di Sondrio

Capoterra, vittoria nel ghiaccio di Sondrio

Capoterra, vittoria nel ghiaccio di Sondrio.

Nonostante il freddo, il ghiaccio e la neve l’Amatori Rugby Capoterra riesce a sbancare il campo del Rugby Sondrio per 31-5 e consolidare la sesta piazza nella classifica del campionato di serie B maschile.

Grande carattere da parte di un gruppo, quello allenato da Lisandro Villagra, che contro la formazione lombarda è scesa in campo con la determinazione giusta per riuscire a fare punti (cinque) su un campo difficile come quello di Sondrio, non solo per la forza della squadra di casa allenata da Roberto Dal Toè, ma anche per le condizioni meteo che di certo, alla vigilia non sembravano poter favorire gli isolani.

L’approccio al match invece è stato perfetto nonostante Sondrio che ha fatto di tutto, negli 80’ a disposizione per riuscire a trovare la via dei pali. Capoterra, però ha interpretato bene la gara senza commettere errori sia dal punto di vista tecnico, ma anche sotto l’aspetto disciplinare.

Una squadra tenace che non ha temuto le condizioni meteo che hanno reso il campo al limite della praticabilità, con temperatura di zero gradi e con ghiaccio e neve a bordo campo.

Un match vinto grazie alle mischia, brava a tenere a bada gli avversari e ad una trequarti concreta che talvolta si è prodigata a difendere il risultato.

IL MATCH

Si parte e Capoterra mostra subito le unghie trovando con Marcello Garau la prima meta del pomeriggio. Mattia Aru non sbaglia la trasformazione. Sondrio è colpito ma non affondato. Prova a reagire la squadra di casa cercando dei varchi nella difesa ospite da ogni posizione del campo. Gli sforzi della compagine lombarda non danno i risultati sperati.

Più incisiva invece l’azione del Capoterra che, sfruttando qualche ingenuità difensiva dei padroni di casa, ritrova altri punti. Prima con una meta di Stara e poi con la solita, precisa trasformazione da parte di Mattia Aru. Sul 14-0 il tecnico Villagra chiede al gruppo maggiore solidità difensiva anche perché, dall’altra parte Sondrio, fa di tutto per ridurre le distanze.

Ma prima che le due squadre vadano al riposo arrivano altri tre punti (con un drop di Valerio Santillo) per l’Amatori che fissa il punteggio al termine del primo tempo sul 17-0.

Al rientro in campo è ancora Capoterra ad avere tra le mani le redini del match. Il centrocampo funziona a meraviglia bloccando quasi sul nascere le iniziative degli avversari. E l’attacco fa scintille con Ferrini che va in meta (trasformata da Aru) arrotondando così il risultato (24-0).

Comincia ad affiorare la stanchezza da parte della squadra isolana e Sondrio accorcia con una meta (non trasformata).

Villagra carica i ragazzi in campo: vuole la meta, vuole i 5 punti. E la richiesta del tecnico argentino viene esaudita da Federico Mariottini. È lui che trova la via dei pali e a Mattia Aru il compito di trasformarla prima dei festeggiamenti per la meritata vittoria.

“Bravi, bravissimi tutti”. Il presidente dell’Amatori Rugby Capoterra Carlo Baire è davvero felice per questo grande risultato ottenuto dalla sua squadra. “Hanno giocato una gara attenta e senza sbavature. Non era facile, l’ho detto alla vigilia. Quello di Sondrio è un campo difficile e oggi, ancor di più con le condizioni meteo che, ovviamente non ci favorivano. Eppure i ragazzi hanno lottato contro tutto e contro tutti portando a casa punti importanti per la salvezza”. A questo punto un pensiero a poter volare alto si può sempre fare. “Sarà molto difficile” ammette Carlo Baire “Però vediamo come proseguirà il campionato. Per puntare ai playoff non dovremo sbagliare un colpo da qui alla fine. Ma ora non pensiamoci e godiamoci questo successo”.

LE FORMAZIONI IN CAMPO

RUGBY SONDRIO: Amonini, Della Cristina, Mantelli, Varisto, Giacobbi, Volontè, Sole, Marazzi, M. Schenatti, L. Schenatti, Colli, Silvestri, Zampelli, Guizzardi, Di Clemente. Allenatore: Roberto Dal Toè. A disposizione: Ciapponi, Azzalini, Alberti, Spandri, Olivari, Testini, Rossi.

AMATORI RUGBY CAPOTERRA: Carrone, Sangiorgi, Poloni, Mariottini, Peddio, Greco, Lupi, Busser, Villagra, Al. Baire, Santillo, M. Garau, Ferrini, Stara, Aru. Allenatore: Lisandro Villagra. A disposizione: Uccheddu, N. Garau, Gabbi, GM. Baire, Loddo, Bousmina, Ambus.

Ufficio Stampa
Amatori Rugby Capoterra