Prima vittoria in casa contro Novara

Prima vittoria in casa contro Novara

Prima vittoria in casa contro Novara.

Grande prova d’orgoglio e di maturità da parte dell’Amatori Rugby Capoterra che stasera, al comunale di via Trento, ha battuto il Novara Rugby con il punteggio di 28-7. Una gara vinta d’autorità da parte del XV allenato da Lisandro Villagra.

Determinazione, ma soprattutto grande concentrazione per tutti gli 80’, sono stati gli ingredienti che hanno permesso al Capoterra di avere la meglio su un Novara giunto in Sardegna con la chiara intenzione di vincere e rimanere nelle zone alte della graduatoria.

E invece i 5 meritatissimi punti, sono andati alla squadra di casa che ha compiuto un importante passo in avanti, ma soprattutto ha lasciato le zone basse della graduatoria. Vittoria arrivata grazie anche all’innesto di Valerio Santillo. La sua presenza nella 3/4 ha dato sicurezza non solo al reparto ma a tutto il gruppo.

IL MATCH

La gara è stata dominata dal Capoterra bravo, soprattutto nel primo tempo ha mettere una seria ipoteca sulla vittoria. L’avvio non è certo dei migliori per gli isolani che già dopo 6’ hanno la possibilità di piazzare il primo colpo. Una punizione che lo specialista Mattia Aru sbaglia.

Nonostante tutto la squadra non si scompone. Gioca, corre, ma soprattutto mette in difficoltà la compagine piemontese. Al 13’ altra tegola. Giallo per Ferrini. Al 19’ sugli sviluppi di un calcio piazzato, Aru stavolta mette bene il piede e ottiene i primi tre punti per la sua squadra. Novara prova ad attaccare, ma il lavoro a centrocampo da parte del XV di casa è perfetto.

Così come i tentativi di trovare un varco nella “poco” solida difesa piemontese. Al 24’ dopo numerosi tentativi, finalmente arriva la meta del Capoterra. A realizzarla è Mariottini, ma anche stavolta Aru non è preciso e sbaglia il tentativo di trasformazione. 10’ dopo al 24’ ancora un piazzato che trova Aru pronto alla realizzazione (11-0).

Il piede è caldo e anche la voglia di vincere da parte dei padroni di casa. Il pubblico incita la squadra e i ragazzi in campo rispondono a modo loro, trovando al 40’ la via dei pali. La meta è di Sangiorgi, la trasformazione, ovviamente di Mattia Aru. Il primo tempo si chiude con l’Amatori Capoterra in vantaggio per 18-0.

Nella seconda fase del match Aru e compagni mantengono la concentrazione e la voglia di lottare. Al 9’ altra meta. Stavolta a piazzare l’ovale tra i pali è Marco Ferrini con Aru che, non è fortunato in fase di trasformazione (23-0). Al 13’ anche il Novara si fa pericoloso conquistando un “maul” che Vacaru trasforma. Il tecnico del Capoterra Villagra vuole tenere alta la tensione e decide di effettuare qualche cambio.

Escono Carrone, Peddio, Ambus (infortunio) e Poloni ed entrano: Uccheddu, Sainas, Stara e Geraci. Al 27’ ancora Ferrini riesce a eludere i controlli difensivi del Novara e andare ancora una volta in meta. Una meta importante che regala il 5 punto all’Amatori, ma che, in una giornata davvero storta Mattia Aru non riesce a trasformare.

LE FORMAZIONI IN CAMPO

AMATORI RUGBY CAPOTERRA: Carrone, Sangiorgi, Poloni, Mariottini, Peddio, Lupi, Thioye, Busser, Ambus, Al. Baire, Ferrini, GM. Baire, M. Garau, Santillo, Aru. Allenatore: Villagra. A disposizione: Uccheddu, Geraci, N. Garau, Sainas, Stara, Bousimina, Congiu.

NOVARA RUGBY: Stoffella, Di Maria, Battaglia, M. Vicari, Tonelli, Vacari, Loddo, Guglielmi, Hoffmann, G. Loretti, L. Loretti, F. Loretti, A. Gaeta, C. Gaeta, Cerutti. Allenatore: Vacaru. A disposizione: Cravini, Bruzzi, Bottero, Cotroneo, Vientson.

Ufficio Stampa
Amatori Rugby Capoterra