Pareggio importante a Piacenza

Pareggio importante a Piacenza

Pareggio importante a Piacenza.

Grande prova d’orgoglio dell’Amatori Rugby Capoterra che, nella difficile trasferta di Piacenza, riesce a trovare un pareggio e soprattutto punti per la classifica. È finita 21 – 21 la sfida che anticipava la quarta giornata di andata del campionato di serie B maschile.

Un pareggio particolarmente stretto al Capoterra, trascinato da Mattia Aru, che sulla meta finale non ha messo il suo sigillo sul match con una trasformazione che avrebbe regalato il successo all’Amatori.

L’obbiettivo del XV allenato da Lisandro Villagra era sicuramente quello di fare una gara accorta nel tentativo di conquistare punti in una trasferta difficile, sia dal punto di vista fisico, ma anche tecnico. E i ragazzi in campo hanno dato il massimo, giocando con concentrazione e determinazione per tutti gli 80’ al cospetto di una squadra che voleva fare bella figura davanti al pubblico di casa e dimenticare con una vittoria il passo falso subito la scorsa settimana ad opera del Cus Milano.

Pareggio importante a Piacenza
Fonte Piacenza Rugby

IL MATCH

Il tecnico argentino Villagra, contro gli emiliani, non ha potuto schierare la formazione tipo. Diversi gli assenti a cominciare da Bousimina, Loddo, Ciprietti e Peddio. Recuperato Ferrini e all’ultimo istante anche Ambus.

E già dalle prime battute l’Amatori dimostra di voler vendere cara la pelle. Mattia Aru, apre lui le danze dopo pochi minuti riuscendo ad andare in meta e mettendo ovviamente anche la firma sulla trasformazione (0-7). La reazione dei padroni di casa non tarda ad arrivare. Prima un giallo a Malick Thioye e poi l’azione del Piacenza che riesce a perforare la difesa isolana e piazzare l’ovale tra i pali con conseguente trasformazione.

Sul 7-7 ancora l’arbitro protagonista con un giallo, stavolta fischiato a Poloni. E, come accaduto in precedenza il cartellino anticipa la nuova meta del Piacenza. Chiuso il primo tempo sul 12-7 nella ripresa si va avanti a suon di punizioni. Aru dapprima accorcia (12-10) e poi dal suo piede arrivano i punti del sorpasso (13-12). Vantaggio che dura pochi minuti con il Piacenza che sfrutta al meglio il suo attacco per trovare diverse punizioni e un buon vantaggio (21-13).

Nel finale ancora Aru protagonista. Prima la punizione del 21-16 e poi la meta del pareggio 21-21 e, se fosse arrivata la trasformazione, sarebbe stata davvero una serata da non dimenticare per lui e per l’Amatori.

LE FORMAZIONI IN CAMPO

PIACENZA RUGBY: Milani, Papamarenghi, Zampedri, Sartori, Nosotti, Michel, Muzzin, Bonatti, C. Vinci, Benelli, Ponzi, Casali, Barzan, Cianci, Berziri. Allenatore: Pagani. A disposizione: Baccalin, Canderle, Alberti, Toscani, Fuina, Trabacchi, Illari.

AMATORI RUGBY CAPOTERRA: Carrone, Sangiorgi, Poloni, Mariottini, Lupi, Thioye, Sainas, Russer, Ambus, Al. Baire, Ferrini, GM. Baire, M. Garau, Santillo, Aru. Allenatore: Villagra. A disposizione: Uccheddu, Gabbi, N. Garau, Greco, Ganga, Stara, Congiu.

Ufficio Stampa
Amatori Rugby Capoterra