Under 18, Capoterra campione regionale

Under 18, Capoterra campione regionale

Under 18, Capoterra campione regionale.

Manca ancora una giornata, ma il campionato Under 18 maschile di rugby ha già decretato la formazione che ha conquistato il titolo regionale. Si tratta dell’Amatori Rugby Capoterra che, per il secondo anno di fila ha vinto lo scudetto regionale, qualificandosi alle finali nazionali per la conquista del tricolore. La formazione allenata da Sebastiano Meloni si troverà di fronte la squadra campione regionale del Comitato Veneto.

Quello vinto dai giovani del Capoterra è stato un campionato lungo e appassionato suddiviso in due fasi.

Tante difficoltà superate brillantemente dai ragazzi che hanno sempre occupato la parte alta della graduatoria, fin dalla prima giornata. Hanno sofferto, hanno lottato, ma alla fine sono riusciti a prevalere sulle rivali, prima fra tutte il Sinnai che non ha mai mollato, a cui va il merito di aver tenuto sempre vivo il campionato, praticamente fino in fondo.

I NUMERI

I numeri della stagione regalano il quadro esatto dell’impresa compiuta dal Capoterra che ha raccolto 68 punti complessivi con 16 vittorie e due sole sconfitte. Le mete complessive sono state 107 mentre 634 i punti fatti e solo 131 quelli subiti. Numeri che, indubbiamente fanno capire la solidità della squadra.

IL PRESIDENTE

Ovviamente soddisfatto per il titolo conquistato è il presidente dell’Amatori Rugby Capoterra Carlo Baire:

“Il risultato ottenuto è il frutto di un progetto iniziato diversi anni fa. Quella che si appresta a festeggiare il secondo titolo regionale consecutivo, è una squadra composta da 35 ragazzi che credono fortemente nei valori fondamentali del rugby e, in loro si vedono alte prospettive di crescita sportiva”.

Un gruppo che tra l’altro ha dato una grossa mano durante la stagione anche alla prima squadra.

“Esatto. Diversi elementi hanno esordito in serie B e alcuni di loro, ora sono inseriti stabilmente nella rosa allenata da Lisandro Villagra”.

Amatori Capoterra che continua a lavorare su vari fronti, soprattutto in quello giovanile.

“La società” prosegue il Presidente Baire, “ha sempre creduto sul “progetto giovani”, per dare crescita al movimento e cercare di inserire la maggior parte di giovani locali nella prima squadra e sono davvero felice di questi risultati”.

Un lavoro che coinvolge ovviamente il presidente, i dirigenti e i tecnici dell’Amatori Capoterra.

“Ovviamente” conclude il presidente dell’Amatori Rugby Capoterra Carlo Baire, “ma un plauso particolare per i risultati raggiunti va riconosciuto a Sebastiano Meloni, allenatore e amico dei ragazzi , che è riuscito a creare un gruppo vincente a livello regionale creando le basi per un futuro rugbystico che l’Amatori Capoterra vuole fortemente sostenere e incentivare”.

LE SEMIFINALI NAZIONALI

Il prossimo impegno per l’Under 18 è quello relativo alle semifinali interregionali che si giocheranno, con gare di andata e ritorno rispettivamente il 27 maggio e il 3 giugno contro la vincente del girone Veneto ancora da definirsi. Il titolo potrebbe andare a Villorba o a Casale.

Domenica 10 giugno, infine, gara secca in campo neutro. In palio il Trofeo Toni Piazza. Una grossa occasione per questi ragazzi a cui servirà anche il sostegno del pubblico per poter affrontare questo difficile impegno.

Ufficio Stampa
Amatori Rugby Capoterra