Haka Rugby Camp 2022 Capoterra

Haka Rugby Camp 2022 Capoterra

Haka Rugby Camp 2022 Capoterra.

Dopo l’incredibile successo dello scorso anno, l’Haka, ovvero la danza tipica del popolo Māori, si ballerà sul prato del comunale di via Trento a Capoterra anche nel 2022. Prenderà il via, dal 23 al 25 giugno, l’edizione 2022 dell’Haka Rugby Global Elite Camp”, ovvero portare la cultura e le tradizioni delle popolazioni Maori, sui campi da rugby.

Tre giorni di rugby e cultura, organizzati in collaborazione con l’Amatori Rugby Capoterra, durante i quali al comunale si vedranno le maglie nere, quelle storiche, degli All Black, la formazione di rugby neozelandese conosciuta in tutto il mondo che prima delle gare “sfida” gli avversari ballando appunto l’Haka.

L’iniziativa è riservata ai ragazzi di età compresa tra i 7 e i 18 anni, il cui obbiettivo, rimane sempre quello di insegnare ai futuri campioni di domani il rugby, ma nel contempo diffondere, grazie alla presenza di due fuoriclasse quali: Paul Griffene e Troy Nathan, la cultura neozelandese.

Haka Rugby Camp 2022 Capoterra

Sarà l’occasione anche per imparare proprio l’Haka direttamente da chi la conosce. E a rappresentare i Māori nell’edizione del 2022 del Haka Rugby Camp e ad insegnare i passi della loro storica danza, ci saranno come detto: Paul Richard Griffen, nato a Dunedin in Nuova Zelanda, mediano di mischia, naturalizzato italiano che con il Calvisano ha vinto 4 titoli e ha indossato per 42 volte la maglia dell’Italia con la quale ha disputato la sesta edizione della Coppa del Mondo di rugby e Troy Nathan, nativo di Auckland con il ruolo di apertura e centro ha, in passato, vestito la maglia di formazioni neo-zelandesi, scozzesi e italiane.

“Quest’anno – dice Giacomo Atzori dirigente del Rugby Capoterra e tra gli organizzatori della manifestazione – i numeri, rispetto a quelli dello scorso anno sono praticamente raddoppiati. L’edizione 2021 è piaciuta tantissimo tanto che i ragazzi che avevano partecipato lo scorso anno, appena aperte le iscrizioni, le hanno riconfermate senza pensarci due volte. Poi, ovviamente sono arrivate anche altre adesioni che hanno incrementato il numero degli iscritti. Questa è sicuramente una bella notizia che ci riempie di gioia e ci fa capire che il binomio cultura e rugby è apprezzato dai ragazzi ma anche dai genitori”.

Info ed iscrizioni

In considerazione degli ultimissimi posti ancora disposizione chi volesse chiedere informazioni può farlo inviando una mail all’indirizzo: info@hakarugbyglobal.nz.

Per le iscrizioni visitare il sito www.HAKARUGBYGLOBAL.nz

Ufficio Stampa
Amatori Rugby Capoterra